Soldissimi.it

Soldissimi.it (https://www.soldissimi.it/forum/index.php)
-   Poltronissima: cinema e spettacoli gratis (https://www.soldissimi.it/forum/forumdisplay.php?f=115)
-   -   [Informazione] Firenze e dintorni varie occasioni culturali (https://www.soldissimi.it/forum/showthread.php?t=979807)

pao3 27/05/2015 12.41

Firenze e dintorni varie occasioni culturali
 
Al servizio di Sua Maestà
Artisti ed Artigiani in Oltrarno al tempo di Firenze Capitale
Firenze, Galleria d'arte moderna di Palazzo Pitti,
Saloncino delle Statue

27 maggio 2015, ore 17

Fra le molte iniziative per anticipare l’importante mostra di novembre, “I doni del Re”, dedicata ai percorsi sabaudi in Palazzo Pitti che celebreranno Firenze Capitale, la Direzione della Galleria d’arte moderna propone una conferenza dedicata agli artisti e agli artigiani che negli studi e botteghe dell’Oltrarno hanno lavorato per il Palazzo e per il suo Re dal titolo: Al servizio di Sua Maestà Artisti ed Artigiani in Oltrarno al tempo di Firenze Capitale.
La conferenza, tenuta da Raffaella Marcucci, vedrà la partecipazione dell’attore Simone Rovida che interpreta testi capaci di evocare il clima fiorentino dell’ epoca.
L’evento sarà corredato da un pieghevole che documenta, anche con curiosi riferimenti storici, un percorso attraverso le manifatture presenti in Oltrarno che attestano tuttora la creatività di artefici dell’utile e del bello.
L’appunta mento avrà luogo nel Saloncino delle Statue della Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti, mercoledì 27 maggio alle ore 17. L ingresso è gratuito e viene garantito fino ad esaurimento dei posti.
Questa iniziativa segue da vicino quella dedicata alla mostra “Forma e materia attraverso il tatto”, percorso multisensoriale permanente attraverso sculture della Galleria che si possono toccare con l’ausilio di spiegazioni in braille e di un’audioguida dedicata agli ipovedenti. D’ altronde una delle prime scuole dedicate alla formazione in presenza di questa disabilità sorse proprio a Firenze con decreto della Gazzetta Ufficiale del Regno d’ Italia del 22 aprile 1868, quindi nel pieno della Firenze Capitale.

pao3 27/05/2015 13.13

Re: firenze varie occasioni culturali
 
C’è “Petrarca in musica” nel Museo di Palazzo Davanzati
Nel Cortile del Museo di Palazzo davanzati, sabato 30 maggio alle ore 11 si terrà la conferenza-concerto “Petrarca in musica. La recezione del ‘Canzoniere di Petrarca’ da parte dei compositori dal ‘300 al ‘900”.
Si tratta di uno spettacolo composito di poesie tratte dal Canzoniere e dai Trionfi di Petrarca con musiche di Iacopo da Bologna, Andrea Stefani, Ludbicus de Arimino, Jacques Arcadelt, Bartolomeo Tromboncino, Gerolamo Scotto Francesco Rasi e Schubert, Chopin, Pizzetti e Liszt.
Le musiche saranno eseguite dall’Ensemble Musica Ricercata con Asako Uchimura (soprano), Marco Ascani (baritono), Alessia Zanghi (pianoforte) e Michael Stüve (viella e introduzione).
L’ingresso è con il biglietto del museo, fino a esaurimento dei posti disponibili.

pao3 27/05/2015 13.19

Re: firenze varie occasioni culturali
 
Firenze

Oratorio di Pierino – Società Dante Alighieri
Via Gino Capponi, 4
mostra I Colori di John
Domani, Mercoledì 27 maggio 2015 alle ore 18.30 presso l’Oratorio di San Pierino – Società Dante Alighieri di Firenze, verrà inaugurata la mostra I Colori di John. L’esposizione, la prima organizzata in suo onore, è un omaggio che la sorella Tessa e i genitori Alessandra e Michael Griffiths dedicano a John, straordinario “artista” recentemente scomparso. John Griffiths era un giovane nato a Londra da padre inglese e madre fiorentina, la sua vita è stata contrassegnata da momenti di grandi difficoltà e sofferenze. Ma ciò che il destino ha tolto in qualche modo ha restituito donando a John una famiglia eccezionale, una sensibilità, un animo gentile e soprattutto una dote straordinaria nel dipingere. Da autodidatta John è riuscito, attraverso la pittura, a incanalare la sua energia, la sua forza e la sua voglia di vita, esprimendo ciò che con la parola non poteva e a rappresentare il suo mondo: un universo di colori, di fantasia e d’amore.
La mostra resterà visibile fino a venerdì 29 maggio 2015.

pao3 27/05/2015 13.51

Re: firenze varie occasioni culturali
 
Mercoledì 27 maggio il Museo Marino Marini è lieto di ospitare, a partire dalle 14.30, la giornata conclusiva del workshop internazionale Lina Bo Bardi e Pierre Verger: vite parallele. Attraverso questo progetto – iniziato lo scorso anno con la lezione magistrale di Zeuler Lima, autore della monografia di Lina Bo Bardi pubblicata da Yale University Press – e proseguito sperimentalmente sul social network LinaProject, sono stati raccolti materiali e girate testimonianze documentarie sulla collaborazione tra l’architetta italiana e l’etnografo francese, insieme incaricati da Gilberto Gil di lavorare al progetto di due musei tra Africa e Brasile. Tutti materiali che verranno condivisi con il pubblico mercoledì 27, in questa giornata supportata da ToscanaInContemporanea, Regione Toscana, Relazioni Internazionali dell’Università di Firenze e Museo Marino Marini, in collaborazione con iCad_International Course on Architectural Design. Partner: Image, Festival dei Popoli, Lo Schermo dell'Arte.

La giornata, dopo i saluti inaugurali di Alberto Salvadori, direttore del Museo Marino Marini, Saverio Mecca, direttore del DiDA, Dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze, e Gian Bruno Ravenni, direzione cultura della Regione Toscana, sarà scandita da vari interventi dedicati alla figura di Lina Bo Bardi, dall’inizio della sua carriera nello studio di Gio Ponti a Milano, alla sua collaborazione con Pierre Verger. Gli oratori del workshop saranno Ana Araujo, curatrice della mostra ‘Lina Bo Bardi and Gio Ponti, the Last Humanist’ all’Architectural Association di Londra, Vera Simone Bader, curatrice della mostra “Lina Bo Bardi 100” da poco conclusa all’Architekturmuseum di Monaco di Baviera; Giacomo Pirazzoli dell’Università di Firenze e Filippo Lenzi Grillini dell’Università di Siena presenteranno per la prima volta i materiali video dell'intervista a Gilberto Gil ‘Lina Bo Bardi and Pierre Verger: Two Museums linking Africa and Brazil’. Modera Marco Brizzi (Image). Alle 18.00, è prevista una tavola rotonda aperta, moderata Alberto Salvadori, a cui parteciperà anche Alberto Lastrucci del Festival dei Popoli.

Pierre “Fatumbi” Verger (1902-1996) è stato un fotografo di origine francese, etnologo e antropologo che, dopo aver trascorso molti anni in viaggio in tutto il mondo, decise di vivere tra l’Africa e il Brasile, trasferendosi a Salvador de Bahia, dove si trova ancor oggi la sua fondazione. La ricerca di Verger si concentra soprattutto sulle questioni interculturali tra l'Africa e Brasile - tra cui la diaspora, nonché gli aspetti religiosi del Candomblé.

Lina Bo Bardi (1914–1992), uno degli architetti più importanti del ventesimo secolo, è stata straordinariamente prolifica e un’intrigante idiosincratica. Dopo un iniziale contributo alla ricostruzione della cultura italiana nell'immediato dopoguerra, Lina Bo Bardi emigrò in Brasile con il marito, nel 1946. In Brasile, la sua pratica si è evoluta all’interno delle realtà sociali e culturali del suo paese di adozione, compresa l'identità africana. Mentre continuava a lavorare con materiali industriali come il cemento e vetro, aggiungeva materiali da costruzione popolari e forme naturalistiche alla sua tavolozza di progettazione, creando spazi ibridi che accolgono la vita pubblica.


h. 14:30 saluti
Alberto Salvadori, direttore Museo Marino Marini
Saverio Mecca, direttore DiDA-Università di Firenze
Gian Bruno Ravenni, direzione cultura, Regione Toscana

h. 14:45 Researching, Exhibiting, Sharing
chairperson Marco Brizzi (Image):
- ANA ARAUJO (Architectural Association, London):
Lina Bo Bardi and Gio Ponti, the Last Humanists
- VERA SIMONE BADER (Architekturmuseum TU München):
Lina Bo Bardi on Display
- GIACOMO PIRAZZOLI (Università di Firenze)
FILIPPO LENZI GRILLINI (Università di Siena):
Lina Bo Bardi and Pierre Verger: Two Museums linking Africa and Brazil

h. 18:00 OPEN ROUNDTABLE
chairperson Alberto Salvadori
con Ana Araujo, Vera Simone Bader, Giacomo Pirazzoli,
Filippo Lenzi Grillini, Marco Brizzi, Alberto Lastrucci (Festival dei Popoli)


Museo associato
Ingresso libero
Museo Marino Marini
Piazza San Pancrazio, Firenze
Tel. +39 055.219432 -

pao3 27/05/2015 18.19

Re: firenze varie occasioni culturali
 
Nuovo appuntamento, allo Spazio A di lungarno Benvenuto Cellini 13a, per “Costruire l’Architettura”, il ciclo di incontri che ogni settimana invita singoli architetti o studi di architettura a confrontarsi su esperienze di progettazione e realizzazione delle più varie opere architettoniche, organizzato dalla Federazione Architetti PPC Toscani, realizzato in collaborazione con la casa editrice Forma e curato da Laura Andreini. Protagonista di questo venerdì, il 29 maggio alle ore 17.15, sarà Ipostudio con un incontro dal titolo “Architetture mai costruite”.

La conferenza sarà una retrospettiva su opere che non hanno mai visto la luce in una riflessione sulla condizione della produzione architettonica contemporanea in Italia. Verranno presentati progetti emblematici in diversi luoghi geografici e tipologie edilizie, quali musei, ponti, stazioni, residenze, frutto di concorsi e di incarichi che per varie ragioni, appunto, non hanno visto la luce.

Ipostudio architetti viene fondato da Lucia Celle, Roberto Di Giulio, Carlo Terpolilli ed Elisabetta Zanasi Gabrielli, tutti laureati in architettura a Firenze, nel 1984. Ipostudio architetti; dal 2014 vengono associati gli architetti Luca Belatti, Mariagiulia Bennicelli Pasqualis, Panfilo Cionci e Beatrice Turillazzi.
Le opere di Ipostudio sono pubblicate ed esposte a livello nazionale e internazionale: tra le numerose esposizioni si citano la Biennale di Venezia III, VI, VIII, IX Mostra internazionale di architettura, la Triennale di Milano e varie mostre dedicate all’architettura italiana contemporanea, in Italia e all’estero.
Nel 2006, con il progetto della Residenza Sanitaria Assistenziale di Poggibonsi (Si), Ipostudio è finalista per la Menzione d’onore, sezione Salute e benessere, alla “Medaglia d’oro dell’Architettura” della Triennale di Milano, nel 2008 riceve il premio “Arch&Stone ’08, Architetture in pietra del nuovo millennio”.
Invitati a presentare il proprio lavoro tra gli altri, dall’Istituto Italiano di Cultura di Malta, il Festival dell’Architettura di Parma, il Museo Piaggio di Pontedera, la KSU Florence-Kent State University, la Fondazione Annali dell’Architettura e delle Città di Napoli, la Triennale di Milano, il Department of architecture, building and planning di Eindhoven, TU-Politecnico di Braunschweig, la Fondazione BAUHAUS di Dessau e da numerose sedi universitarie italiane.
Carlo Terpolilli e Roberto Di Giulio sono docenti presso i Dipartimenti di Architettura dell'Università di Firenze e Ferrara e invitati in qualità di Visiting Professor da Università italiane e straniere.
Opere e progetti sono pubblicati su testi e riviste internazionali. Nel 2008 viene pubblicata la monografia “Ipostudio - la concretezza della modernità”, nella collana Documenti di architettura, da Mondadori Electa, autore Marco Mulazzani.
L’attività dello studio si fonda su una vasta esperienza nel campo della progettazione di opere pubbliche e private e spazia dalla partecipazione e selezione a concorsi internazionali, alla progettazione architettonica e urbana, alla ricerca nel settore dell’innovazione del processo di progettazione e costruzione.
Tra le progettazioni recenti le principali riguardano la progettazione di un nuovo insediamento urbano a Outapi, Namibia, dei Porti turistici di Piombino e Marina di Carrara, di una scuola elementare ad Albinia, del restauro dell'ex-Holiday Inn a Firenze e del Grand Hotel Milano a Brunate sul lago di Como, della nuova Biblioteca Centrale della Facoltà di Architettura di Firenze, della riqualificazione dell'area dell'Ex-Mercato ortofrutticolo di Vignola.
Le principali opere realizzate sono la Casa accoglienza per bambini e adolescenti con handicap a Lommel in Belgio, il nuovo Ingresso e Centro Direzionale dell'Azienda Ospedaliera Careggi a Firenze, l’Open lab_Laboratori Temporanei a Sesto Fiorentino, l'ampliamento dell'Ospedale di Argenta, il restauro del Presidio ospedaliero polifunzionale di Santa Maria della Croce a Montalcino, la Banca del Chianti Fiorentino a Sambuca e le Residenze assistenziali di Montemurlo, Poggibonsi e Torrita di Siena, che si vanno ad aggiungere a quelle di Ancona, San Bassano, Tavarnelle, Carpi, Modena.
Numerosi i risultati ottenuti in concorsi di progettazione e gli inviti a competizioni internazionali, tra i quali si ricordano recentemente il 4° posto al Padiglione Italiano presso l’Esposizione Universale di Shanghai e al MEIS Museo nazionale dell’ebraismo italiano e della Shoah di Ferrara, il 3° posto per una Struttura per servizi comunali a Brescia, per la Riqualificazione e restauro del Complesso Sant’Agostino a Modena, per la Riqualificazione urbana dell’Area nord-ovest di Parma e la Riqualificazione dell’ex-Ospedale/Cittadella dell’accoglienza a Riva del Garda, oltre agli inviti ai concorsi ristretti per l'Ampliamento del Campus Universitario di Gent e di una Scuola tecnica a Brasschaat (2007), entrambi su selezione "Open Oproep" del Vlaams Bouwmeester, Belgio; selezione all'interno della quale sono risultati vincitori del Concorso per la Casa accoglienza per bambini e adolescenti di Lommel in Belgio, inaugurata nel 2013.


Anche per questo incontro Forma Edizioni, ha avviato la procedura, presso il CNAPPC, per il riconoscimento ai partecipanti di 2 Crediti Formativi CFP. I posti disponibili sono 50. Le iscrizioni saranno accettate in ordine di arrivo. Per iscriversi è necessario inviare una mail all’indirizzo [email protected], specificando oltre ai dati anagrafici, l’ordine di appartenenza e il numero di matricola. Al fine del riconoscimento dei crediti formativi, l’iscritto dovrà essere presente dall’inizio del convegno fino alla sua effettiva conclusione attestando la presenza con le firme di entrata ed uscita su apposito registro.

pao3 27/05/2015 18.23

Re: firenze varie occasioni culturali
 
'Accademia delle arti e del Disegno
il 28 maggio ore 17.30 presso la sala adunanze di via Orsanmichele per questo importante appuntamento per celebrare i 150 anni di Firenze Capitale
MARIO BENCIVENNI parla delle CASCINE e del VERDE urbano di Firenze

pao3 27/05/2015 18.30

Re: firenze varie occasioni culturali
 
Inaugurazione venerdì 29 maggio, ore 18.30
Acqua, vetro, cera, ferro, piombo… rumore, parola, luce gli elementi di cui si compone la mostra che Gregorio Botta ha ideato per la Galleria Il Ponte. La levità di rarefatte strutture sospende immagini e suoni in una dimensione di indecifrabile e impermanente poesia che si definisce e si perde sulla materia.
Ciò che resta è quanto riaffiora attraverso le opere che Botta compone e in cui insinuano le memorie di un canto sospeso, sottaciuto, parzialmente inespresso. Le opere tracciano un percorso, lo accennano senza delimitarlo, lasciano campo al visitatore di perdersi in una propria visione. Nella sua organicità la mostra di Botta è una rarefatta e unitaria immagine poetica che travolge lo spazio definito della galleria e proietta in una dimensione sospesa, dove sentimenti e pensieri trovano spazi inattesi e pervasivi, che si affacciano alla nostra percezione.
Galleria Il Ponte -via di Mezzo,42/b – 50121 Firenze

pao3 27/05/2015 18.32

Re: firenze varie occasioni culturali
 
MUSEO NOVECENTO
GLI APPUNTAMENTI DI GIUGNO AL MUSEO NOVECENTO:
UNA PROGRAMMAZIONE SPECIALE DEDICATA ALL’ARTISTA ANTONY GORMLEY, LEZIONI SUL DESIGN IN ITALIA, LE RIVISTE E LA LETTERATURA, IL MAGGIO MUSICALE FIORENTINO E LA MUSICA DELLA GRANDE GUERRA

Nel mese in cui il Museo Novecento festeggia un anno dall’apertura, si arricchisce l’offerta per il pubblico con un doppio ciclo di incontri: le conferenze volte ad approfondire il Novecento in tutte le sue forme e declinazioni si concludono con interventi sulla letteratura e sulla musica, con un appuntamento dedicato al Maggio Musicale Fiorentino.
Si apre invece una speciale programmazione dedicata ad Antony Gormley, con un ciclo di conferenze e proiezioni che proseguirà fino alla fine di settembre. In occasione della mostra HUMAN al Forte di Belvedere, Il Museo Novecento proporrà ogni martedì pomeriggio una selezione di documentari che approfondiscono la vita e l’arte dell’artista inglese, ed un ciclo di incontri con critici e curatori, tra cui Sergio Risaliti e Giorgio Verzotti, che indagheranno l’utilizzo e la rappresentazione del corpo nell’arte dal Novecento al contemporaneo.


INCONTRI

FIRENZE NOVECENTO

Mercoledì 3 giugno ore 17.30

Giovanni Vitali

La nascita del Maggio Musicale Fiorentino e le prime edizioni del festival

Un racconto attraverso i decenni dal 1933 fino alla seconda Guerra Mondiale, per ripercorrere gli esordi della rassegna fiorentina segnati dall’originalità delle proposte artistiche e da importanti collaborazioni.



LEZIONI DI DESIGN
Lunedì 8 giugno ore 18
L’Italia e il design degli interni

Giampiero Bosoni I maestri italiani del design d’interni e Paolo Deganello La casa, gli spazi interni e l’antidesign. In collaborazione con Selfhabitat Cultura.


FIRENZE NOVECENTO
Mercoledì 10 giugno ore 17.30
Mario Biondi
Un secolo di cultura tra letteratura e filosofia. “Diari carteggi testimonianze dei protagonisti: Prezzolini Papini e la memoria del secolo”

Il ‘900 raccontato da alcuni suoi protagonisti attraverso i carteggi e i diari, strumenti e testimonianze di una storia che è stata anche autobiografica.


PAGINE D’ARTE
Lunedì 15 giungo ore 17.30
Mario Sironi. La grandezza dell’arte, le tragedie della storia.

Presentazione del libro di Elena Pontiggia su uno dei più grandi artisti del Novecento. L’autrice in dialogo con Valentina Gensini.

CONCERTO

Venerdì 19 giugno ore 18

Il Piave mormorò/2. Musica e parole dal fronte della Grande Guerra

Coro La Martinella del CAI di Firenze

Voce recitante Rosa Sarti

78° Festival del Maggio Musicale Fiorentino (ingresso con il biglietto ridotto del Museo)



La programmazione è a cura di Valentina Gensini

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti e non prevede l’accesso al percorso museale.





FOCUS ON ANTONY GORMLEY



In occasione della mostra HUMAN Antony Gormley in corso al Forte di Belvedere fino al 27 settembre, per il mese di giugno è prevista al Museo Novecento una selezione di documentari che indagano la vita e la pratica dell’artista inglese, affiancati da un ciclo di incontri per approfondire l’utilizzo e la rappresentazione del corpo nell’arte dal Novecento al contemporaneo. Il progetto è realizzato in collaborazione con lo Studio Antony Gormley.



GORMLEY ON THE SCREEN

Martedì 2 giugno ore 18
Making Space (2007)
Un film di Beeban kidron, Cross Street Films Production
48’, lingua inglese

CORPO A CORPO. POETICHE DAL NOVECENTO AL CONTEMPORANEO
Martedì 9 giugno ore 17.30
Sergio Risaliti
The Hunan Body.
Da Michelangelo a Gormley

GORMLEY ON THE SCREEN
Martedì 16 giugno ore 18
The Eye: Antony Gormley (2001)
Un film di Illumination
26’, lingua inglese

CORPO A CORPO. POETICHE DAL NOVECENTO AL CONTEMPORANEO
Mercoledì 17 giugno ore 18
Giorgio Verzotti
Il corpo in arte, dalla rappresentazione allo spazio-tempo reale

GORMLEY ON THE SCREEN
Martedì 23 giugno ore 18
The Making of Domain Field: Antony Gormley at BalticH(2003)
Un film di Andy Hodson & Christo Wallers
prodotto da BALTIC Centre for Contemporary Art
20’, lingua inglese

GORMLEY ON THE SCREEN
Martedì 30 giugno ore 18
Time Horizon Catanzaro (2006)
Un film di David Scott, montaggio di Harry Dwyer, musiche di Shahzad Ismaily
12’, lingua inglese


Tutti gli incontri si svolgono al Museo Novecento.


L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti e non prevede l’accesso al percorso museale.


Le proiezioni sono incluse nel prezzo del biglietto di ingresso al Museo.


Informazioni
Museo Novecento, piazza Santa Maria Novella
Tel. 055-2768224, 055-2768558 (da lunedì a sabato 9.30-13.00 e 14.00 -17.00, domenica e festivi 9.30-12.30),
Mail [email protected]
Web www.museonovecento.it

pao3 27/05/2015 18.38

Re: firenze varie occasioni culturali
 
FIRENZE: GRATIS IN DUOMO LA MARATONA ORGANISTICA DI «O FLOS COLENDE»

a «O Flos colende», rassegna di concerti gratuiti nel Duomo di Firenze, torna la maratona organistica Saranno tre i virtuosi dell’organo che si alterneranno al grande Mascioni da 7000 canne: Enrico Viccardi, che eseguirà musiche di Guilmant, Franck, Preston; Cristina García Banegas, che suonerà composizioni di Bocanegra, De Torres, García Banegas, de Falla, Franck; infine Roger Sayer, che farà ascoltare Widor, Saint-Saëns, Vierne, Duruflé, Franck.
Il pubblico potrà decidere se seguire per intero questa “maratona” di circa tre ore o scegliere una delle tre parti in cui è articolata.
Alle tastiere dell’organo Mascioni (possente voce sinfonica e ben 7000 canne: uno strumento unico in Italia e molto raro al mondo) si succederanno tre celebri organisti di tre differenti nazionalità, ciascuno impegnato in un autentico tour de force di bravura e virtuosismo, durante il quale eseguirà capolavori e rarità musicali.
Apre la maratona Enrico Viccardi, con un programma che include il noto Prélude, Fugue et Variation di CésarFranck e l’Alleluyas di Simon Preston, celebre organista e compositore britannico dei nostri giorni. La sudamericana Cristina García Banegas presenta brani legati alla sua terra d’origine: fra questi il suggestivo «Gioia nei cieli», di tradizione barocca, ed un suo Tiento (omaggio ad un’antica forma organistica iberica), composto nel 2001. Roger Sayer, organista e direttore del coro presso l’antica Temple Church di Londra, affronta un programma incentrato sulla scuola organistica francese fra Otto e Novecento e che punta ad esaltare la sontuosità di colori davvero orchestrali dell’organo Mascioni: un percorso che tocca i nomi di Charles Marie Widor (l’Allegro dalla spettacolare Symphonie n.6), Camille Saint-Saëns (la piacevole Fantaisie), Louis Vierne (una selezione dall’intrigante Symphonie n.4), Maurice Duruflé (il delicato Scherzo) e Cesar Franck (il celebre Corale n.3).

Mercoledì 27 Maggio, ore 20.30

Cattedrale di Santa Maria del Fiore (Piazza Duomo, Firenze)

Maratona organistica al grande organo Mascioni

Enrico Viccardi Musiche di Guilmant, Franck, Preston

Cristina García Banegas Musiche di Bocanegra, De Torres, García Banegas, de Falla, Franck

Roger Sayer Musiche di Widor, Saint-Saëns, Vierne, Duruflé, Franck

Ingresso libero

pao3 28/05/2015 16.41

Re: firenze varie occasioni culturali
 
Grandi Eventi
all'Accademia del Disegno
29 maggio - 12 giugno 2015


Venerdì 29 maggio ore 17
Sala delle adunanze dell'Accademia delle Arti del Disegno
Via Orsanmichele 4
seminario nazionale per un rinascimento possibile
Introduce Maurizio Pallante
ore 17.30 LECTIO MAGISTRALIS - PAOLO PORTOGHESI
Notizie da nessun luogo. la profezia di William Morris
segue concerto di pianoforte di FILIPPO FAES

Venerdì 29 maggio ore 21
Cappella di San Luca - Convento della Santissima Annunziata
piazza santissima annunziata
Concerto in collaborazione con Salon Sanctuary Concerts
musiche di Purcell, Carissimi, Barbara Strozzi e Handel
Soprano JESSICA GOULD, liutista DIEGO CANTALUPI, violoncellista VERONICA LAPICCIRELLA e clavicembalista LUCIA BALDACCI
ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Sabato 30 maggio ore 21
Sala delle adunanze dell'Accademia delle Arti del Disegno
Via Orsanmichele 4
Concerto in collaborazione con Salon Sanctuary Concerts
musiche di Arcadelt, Galilei, Kapsberger e da Milano
liutista DIEGO CANTALUPI
ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Lunedì 1 giugno ore 17
Sala delle adunanze dell'Accademia delle Arti del Disegno
Via Orsanmichele 4
Presentazione del volume
RICCARDO NENCINI, La Battaglia, Guelfi e Ghibellini a Campaldino, edito da Polistampa
Interverranno: FRANCO CARDINI, ANNA BENVENUTI
modera RICCARDO BELLANDI
Giovedì 4 giugno ore 17.15
Sala delle adunanze dell'Accademia delle Arti del Disegno
Presentazione del volume
Alessandro Parronchi. Bibliografia delle opere e della critica (1937-2014),
a cura di Eleonora Bassi e Leonardo Manigrasso
interverranno: ANNA DOLFI, MASSIMO FANFANI, LUCA LENZINI, CARLO SISI, GIANNI VENTURI
saranno presenti LEONARDO MANIGRASSO E NARA PARRONCHI

Venerdì 5 giugno ore 18
Sala delle Esposizioni dell'Accademia delle Arti del Disegno
Via Ricasoli 68, angolo piazza san Marco
Inaugurazione della mostra internazionale
DASHI NAMDAKOV - Trasnformation
in collaborazione con Fondazione Dashi Namdakov e Associazione Amici Ermitage (Italia) e Estate Fiorentina 2015

Lunedì 8 giugno ore 17,30
Sala delle adunanze dell'Accademia delle Arti del Disegno
Via Orsanmichele 4
Presentazione del volume di
MASSIMILIANO ROSSI, Unione e diversità. L'Italia di Vasari nello specchio della Sistina edito da Olschki
presenta: BERT W. MEIJER
interveranno:CLAUDIA CONFORTI, CARLO FALCIANI,
ALESSANDRO NOVA

Martedì 9 giugno ore 17,30
Sala delle adunanze dell'Accademia delle Arti del Disegno
Via Orsanmichele 4
Inaugurazione della mostra
La collezione di Ukiyo-E dell'archivio bottega Fantacchiotti-Gabbrielli-Moradei
a cura di MARCO FAGIOLI e VALENTINO MORADEI GABBRIELLI
Interverranno LUIGI ZANGHERI; ANDREA FRANCHI, GLORIA MANGHETTI, MARCO FAGIOLI
nell'ambito del 50° anniversario del gemellaggio Firenze-Kyoto

Giovedì 11 giugno ore 17,30
Sala delle adunanze dell'Accademia delle Arti del Disegno
Via Orsanmichele 4
Ciclo di conferenze in occasione della mostra Ukio-E
La collezione Fantacchiotti e il collezionismo Giapponese a Firenze nel XIX secolo
Interverranno: ENRICO COLLE, GIULIA COCO, VALENTINO MORADEI GABBRIELLI
seguiranno le conferenze
del 18 giugno - La xilografia Ukiyo-E
del 25 giugno - Il rapporto tra cultura e orientalismo a Firenze

Venerdì 12 giugno ore 9-18
Sala delle adunanze dell'Accademia delle Arti del Disegno
Via Orsanmichele 4
Convegno Internazionale
La guida turistica. Luogo di incontro tra lessico e immagini dei Beni Culturali
Organizzato dall'Unità di ricerca "Lessico dei Beni Culturali - Università degli Studi di Firenze e Udrils", Università di Pisa e Accademia delle Arti del Disegno

Per info 055 219642 - [email protected] - www.aadfi.it


Tutte le ore sono GMT +2. L'ora corrente è 20.07.


Soldissimi.it - Simiro SRL P.I. IT06626991217 - Concorsi a Premio, Raccolte, Omaggi, Coupon, Anteprime Gratuite - © 2000-2019